Parrocchia San Nicola alla Carità

dei Pii Operai Catechisti Rurali (Missionari Ardorini)

  • Pagina Facebook

  • Categorie

  • Ardorini e San Nicola alla Carità di Napoli


    Due fondatori per una grande missione

    apostolato nel mondo rurale, "affinché quanti vivono nelle campagne, e specialmente i giovani, realizzino la santità della vita cristiana, sentano tutto il valore e la dignità del lavoro agricolo, apprezzino e godano la serena letizia della vita dei campi." (1 art. delle costituzioni)
    Sorse così nel mese di Agosto 1925, l' A.R.D.O.R. (Associ azione Religiosa degli Oratori Rurali), composta da sacerdoti e laici per l' insegnamento della Dottrina Cristiana nelle campagne.

    I Catechisti Rurali

    Per stringersi più fortemente a lui e al suo ideale apostolico, alcuni giovani iniziarono vita in comune col Decano Mauro nei resti dell' antico convento di S. Francesco di Paola in Montalto il 27 giugno 1928. L' 8 dicembre successivo si diede vita ufficialmente alla Congregazione dei Catechisti Rurali (Missionari Ardorini), che ottiene il Rescritto di lode il 26 giugno 1930 e l'erezione ad Istituto diocesano il 27 giugno 1930; in seguito ad essa si affiancò la Congregazione delle Suore Catechiste Rurali, chiamate poi Suore Catechiste Ausiliatrici dei Sofferenti

    Prova dolorosa

    L'intensa attività apostolica di don Mauro subì un arresto improvviso il 9 maggio 1934, allorché, colpito da paralisi, stette tutto il giorno tra la vita e la morte. Vinse la vita. Egli ha sempre ricordato questa data come un miracolo della Madonna della Serra e come l'inizio di una seconda vita.

    Nel 1934, proprio a causa del suo male, la Congregazione aveva dovuto chiudere la casa aperta di recente a Cosenza; ma dopo che don Mauro riprese la sua attività furono aperte nel 1939, le case di Petilia Policastro (Catanzaro), in diocesi di Santa Severina, e quella di Roma per gli studi dei seminaristi ardorini.

    I Pii Operai Catechisti Rurali

    Il 28 giugno 1943, la Congregazione dei Catechisti Rurali fu unita a quella dei Pii Operai, fondata a Napoli nei primi anni del '600, dal Venerabile Padre Carlo Carafa, della quale era rimasto un solo membro, e che aveva sostanzialmente il medesimo fine.

    La Congregazione, di Diritto Pontificio e con personalità giuridica davanti allo Stato, assume la nuova denominazione di Pii Operai Catechisti Rurali. Don Mauro continua a dirigere la Congregazione prima come Vicario ad nutum S. Sedis, poi come Superiore Generale eletto dai Capitoli Generali. Finché le forze glielo hanno permesso, non è mai mancato nelle Missioni rurali che la Congregazione tenne in varie loca­lità della Calabria. Un compagno di seminario ce lo presenta come un giovane «tranquillo e meditativo, sereno e sorridente ». E tale sarà sempre per tutta la sua vita. Ma sotto questa tranquillità spesso si nascondevano prove gigantesche e dolori indescrivibili.

    Don Mauro in Cielo

    Dopo la prima sessione del Capitolo Generale Speciale, tenutasi nell' estate del 1968, per l'aggiornamento della vita religiosa voluta dal Concilio Ecumenico Vaticano II, le condizioni di salute di don Mauro, che mai si erano ristabilite completamente dopo il 1934, peggiorarono sensibilmente tanto da ri­chiedere assistenza continua.

    Il 31 dicembre 1969, alle ore 20:12, nella Casa Madre della Congregazione, in Montalto Uffugo, Don Gaetano Mauro rendeva la sua bell'anima al Signore, circondato dai familiari e da numerosi suoi figli spirituali. I funerali si sono svolti a Montalto Uffugo, nel pomeriggio del 3 gennaio 1970, presenti diversi Vescovi, sacerdoti del clero diocesano, religiosi, parlamentari, le massime autorità civili della Provincia, un picchetto di onore dell'Esercito, rappresentanti delle Amministrazioni comunali di Rogliano, di Montalto e di altri comuni, collaboratori ardorini, i suoi figli e figlie spirituali e una gran folla venuta da diverse regioni.

    La salma è stata tumulata nella chiesa di S. Francesco di Paola, nella Casa Madre della Congregazione, in Montalto Uffugo ove, è oggetto di particolare affetto e devozione dei suoi figli e figlie spirituali e meta di devoti, grati e riconoscenti per favori ricevuti, o imploranti grazie per la sua intercessione. Ci sorride la speranza che il Signore, per le preghiere dei suoi devoti, lo glorifichi anche sulla terra, compiendo, per sua intercessione, un miracolo. E la Chiesa lo elevi, al più presto, agli onori degli altari: testimone di santità per tutti i cristiani, particolare protettore della gente dei campi.
    P. Carmine Furgiuele

    Nome ufficiale: PII OPERAI CATECHISTI RURALI -

    Nome popolare: MISSIONARI ARDORINI -

    Data di fondazione: 8 DICEMBRE 1928 -

    Fondatore: Don GAETANO MAURO (1888-1969) - Ric. Pont.: 28 GIUGNO 1943 - Motto: "CERCATE PRIMA DI TUTTO IL REGNO DI DIO E LA SUA GIUSTIZIA E TUTTO IL RESTO VI SARA' DATO IN SOVRAPPIU'. -

    Campo di apostolato: IL MONDO AGRICOLO RURALE -

    Dove si trovano: MONTALTO UFFUGO (CS) - PETILIA POLICASTRO (KR) - ROMA - NAPOLI - VILLARICCA (NA) - COSENZA - TORONTO (Canada) - GARZON (Colombia)

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

arte in san nicola alla carità: quadri restaurati

Posted by sannicolaallacarita su 23 ottobre 2015

1s. nicola - fotografo ipgfacciata s. nicola16 intero finale_1

IMG_0005_1IMG_0007_1IMG_0010_1IMG_0579_1Immag0208restauro adorazione dei pastori (2)san nicolachiesa di san nicloavolta di san nicola 2volta di san nicola

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

PELLEGRINAGGIO A PIETRELCINA

Posted by sannicolaallacarita su 22 ottobre 2014

 domenica 21 settembre,

Carissimo/a,                  

all’inizio dell’anno pastorale, dopo le bellissime esperienze al Santuario Maria SS.Consolatrice del Carpinello a Visciano e all’ eremo, al santuario dell’Avvocatella  a Cava e Abbazia, a Melfi  , Abbazia di Casamari con Monte S. Giovanni Campano, Santuario della Montagna Spaccata-SS. Trinità ( Gaeta) e Santuario della Madonna   della Civita (Itri) , santuario del Getsemani (Capaccio) degli anni scorsi ho pensato di organizzare,  con                                                                                                                                                                                                                                         un p e l l e g r i n a g g i o,                                                                                                                         una giornata di spiritualità specie per chi appartiene al gruppo “Via Crucis Vivente”,

Permetterà  a noi, che viviamo spiritualmente insieme ogni giorno attraverso la recita della pagellina della Via Crucis, di  poter trascorrere concretamente insieme  una giornata , per riflettere sulle sofferenze del Cristo; ed agli altri di poter innamorarsi del vivere insieme spiritualmente.

Sui passi di S. Pio da Pietrelcina

La croce fu la luce che illuminò i passi della sua via dolorosa e la sorgente inesauribile della fortezza, generosità, fedeltà e perseveranza . “La croce sulle spalle di Gesù mi sento sempre più fortificato ed esulto di santa gioia” P. Pio

Ore    7.00   partenza  (davanti la chiesa) Puntuali : rispettare gli altri: si parte

10.00   S. Messa : chiesa  dei padri cappuccini  : Sacra Famiglia

12.00   Un gruppo : Via Crucis da Pietrelcina a Piana Romana sulla  “La Via del Rosario è una stradina che parte dal rione Castello, nei pressi della porta Madonnella, attraversa la campagna fiancheggiata da siepi, alberi, campi ben coltivati, vigne, orti e conduce a Piana Romana. Padre Pio, da ragazzo, da studente e da sacerdote percorreva quella via solitaria, con l’incedere delle Ave Maria, mentre la mano scorreva la corona del rosario”. Un altro gruppo  a Piana Romana nel giardino che circonda  la chiesetta  del tronco dove P. Pio ricevette  le stimmate

13..45  Pranzo presso Ristorante P. Pio (Antipasto, due primi, arrosto con patate, insalata frutta, etc)

15.30    ritorno a Pietrelcina  con visita ai vari luoghi di San Pio

1800    In pulman per il ritorno a casa.

21.00    Casa , dolce casa.

IMG_0079

 

             IMG_0015

IMG_0011 E’ stato un pellegrinaggio dove abbiamo toccato  con  mano la Grazia cheIMG_0027 il Signore ci ha dato, grazie certamente IMG_0026all’intercessione  di San Pio.                                                                                              IMG_0031                                                                                                                                                                                                                                                  Abbiamo iniziato con la celebrazione della S. Messa celebrata dal nostro parroco nella chiesa dedicata alla Sacra Famiglia.                   La Via Crucis, fulcro del nostroIMG_0052 pellegrinaggio l’abbiamo divisoIMG_0037 in due gruppi per varie ragioni. Un gruppol’ha celebrata sulla “Strada del Rosario”. E’ stata emozionante, faticosa, specialmentein alcuni tratti, ma vera Via Crucis. L’altro a Piana Romana nel giardino che circonda una chiesetta dove vi erano anche lì le stazioni della via Crucis; una via crucis, pianeggiante e al riparo del sole, anche se a un certo punto hanno dovuto continuarla al di fuori, perché si erano fatte le 13.00, orario di chiusura.                             Il pranzo ha lasciato tutti meravigliati e soddisfatti, per il servizio, per l’abbondanza, e l’ottimo cibo.                                            Purtroppo il pomeriggio non abbiamo potuto visitare i luoghi di padre Pio come desideravamo per la numerosa folla presente. Questo ha lasciato in noi tutti il desiderio di ritornarci con un altro programma.

                                                                                    IMG_0058

 

Napoli 06 settembre 2014

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Il presepe napoletano di Corrado Gnerre

Posted by sannicolaallacarita su 28 dicembre 2012

I Presepi sono autenticamente cattolici, ma quello napoletano di più. Perche?

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Da San Nicola alla Carità

Posted by sannicolaallacarita su 24 dicembre 2012

Auguri 2012 Studio x e-mail

Posted in Il Presepe di San Nicola alla Carità, Uncategorized | Leave a Comment »

Servo di Dio Don Gaetano Mauro,

Posted by sannicolaallacarita su 4 maggio 2012

Le comunità parrocchiali di San Nicola alla Carità in Napoli e di San Pasquale Baylon in Villaricca, rette dalla Congregazione dei Pii Operai Catechisti Rurali (Missionari Ardorini),  con l’animo aperto alla speranza hanno reso  grazie al Signore, partecipando alla sessione  di chiusura  della fase diocesana  della Causa di Beatificazione e Canonizzazione del servo di Dio Don Gaetano Mauro, nato a Rogliano  nel 1888 e morto a Montalto 1969, apostolo del mondo giovanile e  rurale , fondatore  e padre dei Missionari Ardorini. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Pii Operai Catechisti Rurali (Missionari Ardorini), Uncategorized | Leave a Comment »

Presepe in San Nicola alla Carità

Posted by sannicolaallacarita su 19 novembre 2011

Da Sabato 26 novembre  a domenica 15 gennaio 2012 il presepe di San Nicola alla Carità si mostrerà, come ogni anno,  a tutti coloro che  vogliono essere aiutati ad entrare nell’atmosfera del Natale.  Ormai è una tradizione per tanti e una scoperta  per altri.  Leggi il seguito di questo post »

Posted in Il Presepe di San Nicola alla Carità, Uncategorized | Leave a Comment »

XI Capitolo Generale dei Pii Operai Catechisti Rurali (M. Ardorini)

Posted by sannicolaallacarita su 19 luglio 2010

Il Missionari Ardorini hanno tenuto il loro  XI Capitolo Generale nella Casa Madre in Montalto Uffugo , provincia di Cosenza, dal 5 al  14  luglio 2010,S.Messa in onore dello Spirito Santo dopo una settimana di Esercizi Spirituali  guidati da s. e. Mons. Morosini, vescovo di Locri-Nicotera. E’ iniziato con l’invocazione allo Spirito Santo  guidati da S. E. Mons. Salvatore Nunnari,  Arcivescovo di Cosenza. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Pii Operai Catechisti Rurali (Missionari Ardorini), Uncategorized | Leave a Comment »

Presepe “unico” in San Nicola alla Carità

Posted by sannicolaallacarita su 28 novembre 2009

Il maestoso presepio poliscenico, catechistiso , unico in  Napoli perchè non si ferma solo alla grotta  ma percorre tutta la vita del Cristo dall’annunciazione alla resurrezione  oltre a momenti di vita del popolo napoletano in occasione del Natale  nel  settecento, anche  quest’anno 2009  – 2010 apre ai numerosi turisti e a tanti bambini che vogliono assaporare attraverso il presepe l’atmosfera del Natale specie a Napoli dove tutto si  trasforma in contatti, in gioia di vivere anche fra le vicende preoccupanti del momento.

Gesù nasce in Bethlehem di Giudea

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Il Presepe di San Nicola alla Carità, Uncategorized | Leave a Comment »

Domenica 8 novembre – Giornata del Ringraziamento

Posted by sannicolaallacarita su 8 novembre 2009

le meraviglie del creato , opera di Dio e ...dell'uomo.
le meraviglie del creato , opera di Dio e …dell’uomo.

Nella messa delle 11.30 si è celebrata la GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO ringraziando il buon Dio per il grande dono della natura che ci ha regalato. Abbiamo pregato per il lavoratori della terra, gli agricoltori, per i quali non esistono ferie o giorni festivi perche gli animali hanno bisogno sempre di loro che vivono sempre nell’ansia e nelle paure che possono perdere tutto in un istante, con un cattivo tempo. Per i pescatori cche con il loro lavoro spesso pieni di incognite ci offrono la bontà dei mari. Per la forestale, che ci preservano le colline e montagne che ci difendono da tanti disastri e che la cattiveria dell’uomo può distruggere tutto Leggi il seguito di questo post »

Posted in La Parrocchia, Uncategorized | Leave a Comment »

Giornata del Ringraziamento – domenica 8 novembre 2009

Posted by sannicolaallacarita su 3 novembre 2009

La parrocchia di san Nicola alla Carità dei Pii Operai Catechisti Rurali ( Missionari Ardorini) che ha come finalità l’apostolato fra  la gente rurale,” affinché quanti operano nella campagne, e specialmente i giovani, vivano la santità della vita cristiana, sentano tutto il valore e la dignità del lavoro agricolo e  godano della serena letizia della vita dei campi”, domenica  8  novembre, celebra , come ogni anno, la sua giornata di ringraziamento al Creatore ed al creato per tutti i benefici che in questo anno la natura  ed i suoi “lavoratori” ha riservato  a tutta l’umanità. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »